Adorazione nel silenzio del cuore

Per appartenere a Dio vi sono due cose da fare nella vita: adorare e aderire, sempre. Dunque, adorare e aderire a tutto ciò che Egli permette, amandolo e volendolo, e accettandolo volentieri in sottomissione ai suoi ordini. È questo il mezzo con cui, niente di quanto ci potrà accadere nella vita, potrà turbarci. (Madre Mectilde de Bar)

Avete mai provato a stare un’ora di fila in silenzio davanti a Gesù eucaristia? Avete mai provato a pregare cuore a cuore con Dio ascoltando ciò che Lui ha da dire a voi?

L’Adorazione eucaristica silenziosa si può definire come il prolungamento e l’approfondimento della relazione con Cristo, dove Esso si avvicina a noi e diventa intimo con noi più di quanto lo siamo noi stessi. Attraverso l’adorazione, ogni persona che prega trascina dietro di sé il mondo intero e lo eleva a Dio.

Stare un’ora (anche meno ; oppure anche più!) davanti a Gesù esposto, senza dire una parola! Con le labbra sicuramente, ma anche con la mente e col cuore.

C’è da fare un piccolo sforzo all’inizio per mettere a tacere la voce delle tante cose che assillano la nostra vita. Piano piano facendo questo esercizio spesso, la vita cambia; e cambia anche la percezione che abbiamo di Dio e la percezione che abbiamo degli altri.

Visits:129